Pagina principale Sakagura

Sakagura

cantina sake sakagura

Preparazione del sake in una sakagura (foto di Isado)

Col termine sakagura (酒蔵) si intendono le cantine di sake, ovvero i luoghi di produzione di questa celebre bevanda. Il nome deriva dalle parole “sake” e “kura”, che unite si trasformano generando la parola sakagura.

Il termine kura (蔵), nei suoi vari significati si può tradurre anche come magazzino, deposito o anche tesoreria ma, in questo contesto serve a intendere il luogo dove il sake fermenta e viene preparato.

In Giappone le sakagura sono circa 1.500, anche se il numero cala sistematicamente anno dopo anno. Alcune sono vecchie di secoli, tramandandosi generazione dopo generazione i segreti del sake. Altre sono più recenti, ma non per questo meno valide.

Anche in altre parti del mondo, soprattutto negli USA, stanno sorgendo sakagura, sia come filiale estera di alcuni grossi nomi giapponesi, sia come realtà locali.

In questa categoria pubblicherò più cantine possibili, partendo dalle più famose e vecchie del Giappone, parlando un po’ della loro storia e dei loro prodotti di punta.